Il sito di Cecilia Vetturini


Vai ai contenuti

La mia esperienza

Nella scuola di Pomezia > Italiano per alunni stranieri(e non solo)

Non dimenticare l'ospitalità;
alcuni, praticandola,
hanno accolto degli angeli senza saperlo.
(Eb13,2)

Gli inizi


Ho cominciato ad insegnare italiano agli alunni stranieri circa dieci anni fa, nella scuola media Alessandro Severo di Roma nell’ambito di un progetto mirato al ‘successo formativo’. Ero aiutata, in questo percorso, da due colleghi che insegnavano materie letterarie.
Ho utilizzato testi specifici che erano in dotazione alla scuola stessa ed ho seguito maniacalmente le indicazioni che vi trovavo.
Non ne ero soddisfatta:
Quei testi, ma anche quelli che ho consultato in seguito, mancavano, secondo me, di un elemento fondamentale.
Io non desideravo solo che gli alunni stranieri imparassero la lingua italiana e che non facessero errori di ortografia, peraltro così diffusi anche tra gli studenti italiani ma...


Puntavo più in alto!


Volevo che venissero rimossi gli ostacoli all’apprendimento così come scritto nel dettato costituzionale. Quei ragazzi, spesso educatissimi, desiderosi di imparare presto e bene, erano comunque destinati all’insuccesso scolastico e a non continuare gli studi dopo la scuola dell’obbligo.
Dovevano imparare a studiare, a comprendere un testo scolastico, a ripetere una lezione, a prendere appunti, a selezionare e classificare informazioni, a raccontare, a capire il testo di un problema.


Dovevano acquisire quelle competenze che avrebbero permesso loro di continuare gli studi.

Con questi obiettivi, quattro anni fa, nell'Istituto comprensivo Orazio di Pomezia, dove insegno come volontaria due volte a settimana, mi sono avvicinata a loro e con loro ho imparato ad offrire l’aiuto di cui avevano bisogno.


Le conclusioni


Certo ho insegnato, soprattutto all’inizio, la grammatica italiana; ma l’ho fatto inventando esercizi per loro, sostituendo il computer ai testi.


Ho utilizzato il programma Hot Potatoes che è liberamente scaricabile ed è gratuito se non usato a scopi di lucro. Puoi scaricarlo connettendoti con Half-Baked Software
Ho incontrato i ragazzi in aula di informatica e così gli studenti stranieri hanno anche imparato ad utilizzare il computer (quasi nessuno di loro ne ha uno a casa).
In seguito abbiamo cominciato a fare mappe, a selezionare informazioni dai testi scolastici, a drammatizzare le lezioni e la loro soddisfazione è stata tanta.

Negli esercizi che potrai scaricare e utilizzare con i tuoi ragazzi, troverai molta grammatica italiana, ma non solo. Considera che potrai investirli anche con gli studenti italiani che vivono situazioni di disagio. Infatti i 'miei' esercizi sono spesso usati anche dagli insegnanti di sostegno.


Oggi è il Aggiornato il 31 ott 2007 Sono le ore | c.vetturini@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu